Negli ultimi anni le ricerche di fonti di energia alternativa sono diventate particolarmente importanti, e alcuni paesi sviluppati si sono impegnati nell’adozione di energie non tradizionali, poiché fattori come l’aumento del prezzo del petrolio, le eccessive emissioni di CO2, il problema dell’effetto serra eccetera stanno creando le basi per condizioni di vita potenzialmente davvero difficili per tutti. Dunque, attualmente un certo numero di impianti per lo sfruttamento dell’energia solare si affiancano a quelli che utilizzano combustibili fossili; case, palazzi per uffici, anche parchi pubblici impiegano pannelli solari, spingendo anche altri a prendere in considerazione il sole come fonte di energia.

Noi ormai usiamo comunemente dei computer portatili per il lavoro, le ricerche, il gioco… Che cosa succederebbe se i nostri laptop potessero caricarsi con l’energia solare? Proviamo ad immaginare che la batteria del portatile sia quasi scarica e intorno non ci siano prese elettriche a cui collegarci. Se però potessimo usare l’energia solare, questo incoraggerebbe molti di noi ad utilizzare i portatili all’aria aperta, lavorando e chiacchierando con amici e colleghi allo stesso tempo, magari in gruppo.

 

Sarebbe divertente vedere la gente prendere il sole in spiaggia e lavorare al computer mentre si rilassa sulla sabbia calda; tuttavia, se tutto questo dovesse veramente verificarsi nel prossimo futuro, quale impatto avrebbe sulle nostre vite? I cambiamenti sarebbero solo positivi o piuttosto non mancherebbero anche i lati negativi?

In effetti, per avere energia solare è sufficiente installare sul portatile una piccola cella fotovoltaica per mantenere in funzione il computer per tutto il giorno, mentre per l’uso notturno si potrebbe tornare alla normale elettricità.

Fateci sapere che cosa ne pensate, scrivete le vostre opinioni su questo argomento e diteci se vi sembra una buona idea. Noi comunque riteniamo che il futuro sarà l’epoca dell’energia rinnovabile: dovremo solo iniziare davvero a pensare di fare il cambio e passare all’utilizzo intensivo dell’energia solare, fra le altre. Che sia un cambiamento grande o piccolo o che la differenza non sia estremamente grande non importa: l’importante è che una differenza può comunque aiutare.

A proposito di nuovi tipi di energia e di nuove tecnologie (perché una cosa non va senza l’altra), sappiamo tutti che cos’è la tecnologia LED? Si tratta dell’innovazione più recente nell’industria TV: “LED” sta per “Light emitting diode” (diodo che emette luce), e il diodo in questione emette un tipo di luce che crea immagini di una stupefacente qualità visiva. Anche se questo tipo di tecnologia è stato realizzato in Russia nel 1920, è solo nel 1962 che gli Stati Uniti hanno lanciato il primo dispositivo elettrico a LED.

Gli apparecchi creati in precedenza producevano luce rossa a basa intensità, mentre la più recente e avanzata tecnologia LED è in grado di produrre luce ultravioletta visibile, con immagini di altissima qualità e luminosità. Il funzionamento si basa su di un diodo semiconduttore che una volta acceso o attivato rilascia energia sotto forma di luce, con un effetto chiamato “elettroluminescenza”. Di solito i LED occupano poco spazio e la loro forma e il modo in cui sono combinati sono progettati perché la configurazione della radiazione luminosa e dei riflessi rimangano costanti.

Rispetto alle tecnologie usate in precedenza, i vantaggi offerti dai LED sono numerosi: minor consumo energetico, meno spazio utilizzato, maggiore durata… D’altra parte, ci sono anche alcuni lati negativi, come ad esempio il costo un po’ più alto di quello di altre fonti di illuminazione e la necessità di un sistema preciso di gestione dell’energia elettrica e del riscaldamento. Visto che come abbiamo detto, oggi sono disponibili molti apparecchi a LED e dato che questi consumano meno energia, ecco perché di recente si consiglia comunemente di sostituirli alle altre fonti nell’illuminazione domestica.

Commenti

  1. form creator dice:

    Technology is growing very fast. Great article.

Esprimi un tuo parere

*